Una crema proteica ariosa e ipocalorica per deliziose torte e dessert. Sveliamo i segreti della cottura di una vera crema proteica!

Per un dessert o una torta indimenticabile, hai solo bisogno di una gustosa crema.

Uno dei più semplici è una crema proteica. Si differenzia dagli altri con la sua consistenza ariosa e la consistenza delicata. Nella sua composizione un po ‘di grasso è la differenza vantaggiosa tra una crema proteica e un olio o una crema pasticcera. Conserva perfettamente la forma, anche dopo aver trascorso più di un giorno fuori dal frigorifero. E tutto il resto, preparare una crema di ingredienti molto convenienti e semplici.

La crema è decorata con torte, riempite con cialde di wafer e pasticcini. Servito porzionato in kremankah, come dessert indipendente, integrato con noci, frutta candita, cioccolato o frutti di bosco. E, naturalmente, decorare torte e capkakes.

Crema proteica – principi generali di preparazione

Per preparare la crema saranno necessari albumi freschi, zucchero, alcune gocce di succo di limone e un potente mixer.

Le proteine ​​frullano il mixer, aumentando gradualmente la velocità per 10-12 minuti. Aggiungi zucchero bianco alla schiuma bianca, continuando a lavorare con un mixer. Per accelerare il processo invece di zucchero, è possibile utilizzare lo zucchero in polvere, perché si dissolve più rapidamente.

Quando la crema è quasi pronta, aggiungere qualche goccia di succo di limone o di vodka diluita di acido citrico. Crema pronta da usare immediatamente come indicato.

Questa è la ricetta più semplice per la crema proteica, ma ci sono molti altri modi per realizzare questa crema universale, di cui parleremo in seguito.

Proteina alla crema

Questa ricetta crema è considerata utile anche per i bambini. Sciroppo bollente riscalda le proteine ​​ad una temperatura di 120 gradi, alla quale tutti i microrganismi patogeni periscono. E la durata di conservazione di tale crema è parecchie volte superiore a quella dell’olio o della panna acida.

ingredienti:

• 3 albumi;

• 70 ml di acqua;

• 1 bicchiere di zucchero (200 g.);

• 0,25 tè L. acido citrico secco.

Metodo di preparazione:

Per evitare il verificarsi di forza maggiore durante la cottura, i piatti devono essere accuratamente sgrassati. Perché gli scoiattoli semplicemente non si schiantano se ottengono una goccia di grasso.

La casseruola dovrebbe essere bollita in anticipo con una piccola quantità di acqua. Anche la corolla e la scodella vanno lavate e asciugate con un tovagliolo di carta.

Nella padella, riempire lo zucchero, versare acqua e accendere un fuoco forte. Dopo l’ebollizione, stringere a fuoco e far bollire lo sciroppo fino alla comparsa della cosiddetta “pigra” lenta ebollizione. Per verificare la prontezza dello sciroppo, un paio di gocce dovrebbero essere gocciolate in un piatto di acqua ghiacciata. Se la goccia non si diffonde, ma rotola in una morbida palla di caramello, lo sciroppo ha raggiunto la consistenza desiderata. Anche la prontezza può essere controllata con un filo di caramello. Per fare questo, prendere un cucchiaio di sciroppo e versare lentamente su un piatto. Se lo sciroppo si drenerà come il miele, un sottile filo continuo, allora sarà pronto. A questo punto, aggiungi l’acido citrico e mescola bene lo sciroppo con un cucchiaio.

Parallelamente alla cottura dello sciroppo, frullate gli scoiattoli (per questo motivo è molto comodo usare un miscelatore fisso). Prima della cottura, le uova fredde sono ben lavate e ordinatamente separate dai tuorli delle proteine. Versare le proteine ​​in una ciotola completamente asciutta e senza grassi e battere fino a una massa proteica stabile, i cosiddetti “picchi affilati”. È quando gli scoiattoli si attaccano bene alle corone e non drenano giù.

Ora arriva il momento più cruciale nella preparazione della crema proteica – mescolando sciroppo caldo e massa proteica. Con una mano, un filo sottile e sottile versa lentamente nello sciroppo tiepido, mescolando la panna con un mixer. In questo caso, dovresti cercare di non versare lo sciroppo direttamente sulla frusta, altrimenti lo spruzzo di liquido caldo può macchiare tutto intorno, e il caramello congelato sarà molto difficile da lavare.

Quando lo sciroppo ha completamente interferito, la scodella di crema viene riorganizzata in una bacinella di acqua ghiacciata e continua a sbattere a bassa velocità fino a quando la crema è completamente fresca. Altrimenti, le proteine ​​sono semplicemente saldate e la crema si rovinerà irrimediabilmente. La massa raffreddata è già pronta per decorare torte, cestini di sabbia o preparare varie torte con ripieno di crema.

Crema proteica alla crema tedesca

Questa ricetta per la crema pasticcera tedesca si distingue per la sua semplicità e si ottiene sempre. Ti aiuterà quando avrai bisogno di cucinare velocemente un dessert. I prodotti decorati con questa delicata crema delicata sembrano sempre lussuosamente sul tavolo festivo.

ingredienti:

• 3 albumi;

• 150 ml di acqua fredda;

• 300 gr. zucchero gelificato (2: 1);

Metodo di preparazione:

Proteine ​​refrigerate montate in una densa schiuma bianca compatta.

Zucchero gelificato versato in una casseruola, versare acqua e mettere su un bruciatore con un forte fuoco. Dopo l’ebollizione, accendere il fuoco e cuocere per 10 minuti, fino a quando il volume iniziale di liquido si riduce della metà. È importante non digerire lo sciroppo, quindi la crema sarà bruciata con zucchero e diventare inadatta per un ulteriore utilizzo.

Quindi, nelle proteine ​​montate, è necessario versare un po ‘di sciroppo caldo e frullare fino a quando la miscela è completamente fresca.

Tale crema risulta molto stabile, non nuota e non si deposita. Per decorare la torta o i pasticcini, riempire la busta con la crema e utilizzare vari ugelli per decorare il dessert a proprio piacimento. Se lo si desidera, la crema può essere tinta con colori alimentari o aggiungere i sapori desiderati.

Crema al burro proteico

Se una crema proteica normale non è praticamente adatta per uno strato di torta nella torta a causa della sua tenerezza e ariosità, allora la crema di olio proteico per questi scopi è l’ideale. Ha una consistenza molto liscia, uniforme, densa, mantiene bene la forma e non si deposita sotto il peso di biscotti o torte di sabbia. Può anche essere usato come strato di base per il mastice di zucchero. Poco prima del rivestimento, la torta dovrebbe essere ben raffreddata o congelata nel congelatore.

ingredienti:

• 450 gr. burro di alta qualità;

• 5 albumi;

• 140 gr. acqua ordinaria;

• 130 gr. zucchero semolato;

• 1 pizzico di acido citrico;

• Estratto di vaniglia a piacere.

Metodo di preparazione:

In una ciotola preparata, mescola le proteine ​​ben raffreddate a “cime morbide”. Le proteine ​​sono meglio raffreddare insieme alla ciotola, quindi la massa rimarrà fredda più a lungo. Nel processo di montatura, aggiungere un pizzico di acido citrico o tartaro.

Dopo versate un filo sottile di zucchero e frullate i bianchi alla fine. Per quanto riguarda la quantità di zucchero, può essere aumentata a volontà. Secondo questa ricetta, la crema proteica per la torta risulta essere moderatamente dolce.

Allo stesso tempo, mescola la seconda metà di zucchero con acqua e cuoci lo sciroppo.

Dopo aver girato al massimo i giri del mixer, versare delicatamente lo sciroppo ancora caldo negli scoiattoli e continuare a battere ancora per qualche minuto fino a quando la massa si raffredda.

Mentre le proteine ​​sono mescolate con lo sciroppo, il burro fuso fino alla consistenza del burro d’argilla tagliato a cubetti. Va notato che la qualità dell’olio in questo caso è molto importante ed è necessario utilizzare il miglior olio di qualità che è possibile acquistare.

Dopo aver acceso il mixer a piena potenza, mettete un pezzo di burro nella crema in un pezzo. Non è terribile, se durante l’aggiunta di olio, la crema diventerà delaminata e liquefatta. Dopo tutto l’olio viene aggiunto, acquisirà di nuovo una struttura cremosa e stabile.

Nella crema finita, se lo si desidera, è possibile aggiungere una varietà di filler sapore: noci, vaniglia, liquore o rum, marmellata, latte condensato, ecc.

Crema proteica ai frutti

Per gli amanti delle note di frutta nei dolci c’è una crema proteica ai frutti, che viene preparata con l’aggiunta di marmellata di frutta, marmellata o marmellata.

ingredienti:

• 3 albumi raffreddati;

• 2 cucchiai marmellata (marmellata, marmellata);

• 0,25 tazze di acqua;

• 3 cucchiai Di zucchero semolato;

• 1 tè..l. gelatina.

Metodo di preparazione:

Per prima cosa è necessario immergere la gelatina in acqua. Quando si gonfia, mettere la padella sul fuoco e riscaldare la massa gelatinosa fino allo scioglimento del krestalikov completamente, ma in nessun caso bollire.

Bianchi montati a freddo in schiuma rigogliosa e consistente, come descritto nelle ricette precedenti.

Confettura, marmellata o marmellata di frutta leggermente scaldati e filtrati attraverso un setaccio fine per separare le ossa, la buccia, le fibre, ecc. Nel peso dolce ricevuto aggiungere lo zucchero e cuocere a fuoco basso per 10 minuti.

Unire la massa calda con la gelatina e mescolare bene. La composizione risultante in un sottile rivolo viene introdotta nei bianchi montati mentre li frusta ad alta velocità.

Questa crema di frutta e proteine ​​viene usata tiepida, altrimenti si trasformerà in una sostanza gelatinosa.

Crema proteica al cocco

Per decorare le torte viene spesso utilizzata la crema proteica al cocco, che oltre alle proteine, allo zucchero e all’acqua è ancora trucioli di cocco con sciroppo di mais. Tale crema enfatizza favorevolmente il gusto di qualsiasi dessert e conserva facilmente qualsiasi forma desiderata.

ingredienti:

• 2 albumi;

• 3 cucchiai patatine al cocco;

• 2 cucchiai acqua;

• 130 gr. zucchero;

• 3 cucchiai sciroppo di mais (invertito);

• 1 cucchiaino. succo di limone

Metodo di preparazione:

Questo tipo di crema proteica viene preparata su un bagno di vapore. Per fare questo, è necessario versare acqua nella padella e portarla a ebollizione.

Proteine ​​dell’uovo, sciroppo di mais, succo di limone e acqua sono mescolati in una ciotola di ferro, che è più grande del diametro di una pentola di acqua bollente. Installare la ciotola sull’acqua bollente in modo che il suo fondo non tocchi l’acqua bollente. Inizia a montare la massa a bassa velocità fino a quando tutti i cristalli di zucchero si dissolvono. Quando i grani non sono rimasti (puoi provare con le dita), aggiungi i giri del mixer e batti per circa 5 minuti, fino a quando la massa proteica è aumentata di volume.

Rimuovere la ciotola dal bagno di vapore e, continuando a versare, coprire i trucioli di cocco macinati nel macinacaffè (se lo si desidera, è possibile prenderne uno colorato). Il battito si ferma quando la crema è completamente fresca.

Riempire la sac à poche o la siringa, decorare la torta con crema proteica.

Crema proteica del latte

La crema proteica preparata secondo questa ricetta ha un gusto lattico molto ricco e vivacemente espresso. Puoi scivolare le torte, fare una torta esterna, o decorare la torta sopra.

ingredienti:

• 150 gr. albumi d’uovo;

• 290 g. burro;

• 235 gr. acqua;

• 600 gr. zucchero;

• 130 gr. latte condensato;

• 20 gr. gelatina;

• 3 gr. acido citrico;

• 15 gr. grappa;

• 15 gr. vaniglia in polvere.

Metodo di preparazione:

Prima della cottura, pre-ammollo la gelatina. Puoi usare la gelatina in piastre o cristalli. Mentre si gonfia, portare ad ebollizione l’acqua con lo zucchero, presa nella proporzione di 4: 1, e far bollire lo sciroppo fino a che non sia denso.

Raccogli il bagno di vapore e sciogli la gelatina in una ciotola di ferro. Quindi collegalo allo sciroppo e scaldalo un po ‘.

Lessare il latte condensato con un burro ammorbidito fino a che liscio e mettere in frigorifero, in modo che il burro non si sciolga completamente.

Mescolare le proteine ​​fresche refrigerate con un mixer fino a “picchi affilati”. In una massa abbondante, versare un po ‘di sciroppo con gelatina e frusta fino a quando la crema si sarà raffreddata. Successivamente, unisci e batti il ​​mixer con una massa proteica dall’olio allo splendore e uno stato uniforme. Alla fine della preparazione aggiungere la polvere di vaniglia, un po ‘di cognac e succo di limone.

Crema proteica: consigli e suggerimenti utili

A prima vista sembra che tutto sia molto semplice, ma anche nella preparazione della crema proteica ci sono molte sfumature e segreti.

Prima di tutto, sono uova fresche e ben refrigerate. Solo in questo caso, le proteine ​​rapidamente e senza problemi si romperanno. È anche molto importante separare correttamente le proteine ​​dai tuorli, impedendo anche a una goccia di tuorlo di entrare nella proteina. Questo può anche influire negativamente sulla capacità dei baffi di frustare.

• I piatti e la corolla devono essere accuratamente sgrassati e asciugati.

• Per garantire la completa sicurezza batteriologica, le uova devono essere accuratamente lavate in una soluzione di bicarbonato di sodio prima dell’uso. In questo caso, tutti gli agenti patogeni presenti sulla superficie del guscio saranno lavati via e non cadranno nella crema.

• Quando si prepara una crema pasticciera proteica, è molto importante non coprire lo sciroppo in fiamme, perché Dopo aver aggiunto acido citrico o succo alla crema, acquista un colore giallo chiaro. Se la crema diventa marrone scuro, quindi, purtroppo, non è adatto per un ulteriore utilizzo.

• Se viene iniettato troppo rapidamente nella schiuma proteica durante l’introduzione dello sciroppo, lo sciroppo non ha il tempo di sciogliersi nelle proteine ​​e si congela con singole gocce di caramello. Queste gocce possono rovinare irrimediabilmente la consistenza della crema. Pertanto, è necessario versare lentamente e leggermente.

• Per la decorazione, la crema è spesso macchiata con colori alimentari. Quindi la crema a base di proteine ​​non può essere dipinta con coloranti contenenti alcol, perché la crema inizierà a nuotare ed è male mantenere la forma. Adatti normali coloranti all’elio o polvere, diluiti con succo di limone.

• Infine, voglio sottolineare che il gusto ricco e la consistenza delicata di una crema proteica o di proteine ​​del latte viene rivelata solo a temperatura ambiente. Pertanto, dolci e pasticcini decorati con queste creme devono uscire dal frigorifero almeno 2 ore prima di servire.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

84 − = 80